SEO Keywords e ottimizzazione contenuti

Il SEO non è un procedimento fisso, che segue una determinata procedura che non cambia mai. Il SEO è un settore in continua evoluzione che segue gli algoritmi di ricerca di Google e i suoi aggiornamenti.

Ogni professionista del settore ha creato con il tempo il suo metodo personale per sfruttare al meglio questi algoritmi e i suoi parametri.

Ottimizzare un sito (quindi renderlo visibile e consultabile) è un attività che richiede pianificazione, strategie precise e deve tenere di conto di diversi fattori. Nel SEO non si può lasciare nulla al caso ed essere pressapochisti.

Si devono scegliere delle Keyword adatte

SEOQuesta fase è fondamentale, un SEO non sarà mai efficace se prima non vengono selezionate con cura le keywords più adatte per il progetto. Per riuscire a selezionarle è possibile effettuare sondaggi tra gli utenti, utilizzare software appositi, consultare la banca dati di Google oppure analizzando le keywords della concorrenza.

Ripeto che le keywords giuste sono fondamentali per un ottimo SEO. Riuscendo a scegliere le parole chiave migliori vi pone in una posizione di grande vantaggio rispetto a tutti gli altri competitor.

Una strategia molto funzionale è quella di non impostare keywords troppo generiche dato che sarebbe molto difficile raggiungere risultati soddisfacenti in poco tempo ma allo stesso tempo è meglio evitare di usare parole troppo specifiche che potrebbero essere cercate meno e di conseguenza portare meno traffico e introiti al sito.

Il giusto compromesso è la teoria della “lunga coda” (long tail in Inglese) che prevede l’utilizzo di molte keywords specifiche (con quindi meno concorrenza) piuttosto di molte keywords generiche che hanno molta più concorrenza.

Per poter selezionare le migliori Keywords è possibile usare uno specifico strumento di Google AdWords che permette di visualizzare il report mensile delle parole chiave utilizzate dagli utenti di tutto il mondo o di un singolo paese, in modo da avere una fotografia precisa delle keywords più usate.

La strategia migliore è trovare un equilibrio tra le ricerche mensili e le keywords specifiche che vogliamo utilizzare.

Ottimizzare i contenuti è molto importante

I contenuti di un sito sono la parte più importante. Gli algoritmi di Google infatti riescono a leggere i contenuti e a classificarli in base alla pertinenza con le keywords e alla loro qualità. Una nota frase di Bill Gates sintetizza in poche parole questo concetto.

“Il contenuto è il Re”

Parole semplici e dirette, che sintetizzano tutte le attività del SEO.

Fare in modo che un sito contenga contenuti di qualità e interessanti creerà valore e un ottimo piazzamento nei motori di ricerca al contrario di siti più poveri di contenuti che saranno penalizzati nel posizionamento.

Ovviamente è indispensabile anche aggiornare molto frequentemente il sito in modo da presentare sempre contenuti freschi e interessanti e sopratutto originali dato che Google riconosce i plagi e penalizza chiunque provi a fare il furbo e a sfruttare il lavoro degli altri.

La formattazione del testo riveste un ruolo chiave. Ogni contenuto deve contenere le keywords selezionate, ma deve contenerle in modo “naturale” e senza forzature che portano solo ad un declassamento. Una tecnica che veniva sfruttata dai SEO di qualche anno fa consisteva infatti nel ripetere tantissime volte le keywords all’interno del testo (keywords stuffing) rendendo i testi pesanti e illeggibili. Fortunatamente gli algoritmi moderni hanno eliminato questa pratica, favorendo la qualità e la scrittura naturale.

L’attività di scrittura rispettando le Keywords è detta SEO Copywriting e chiaramente è di importanza fondamentale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *